Villa Raiano

Vedi come Griglia Lista
Ordina per

VINO AGLIANICO VILLA RAIANO 75CL 2013

Scheda Aglianico IRPINIA DOC
Tipologia: Vino rosso.

Denominazione: IRPINIA DOC

Vitigno: Aglianico 100%.

Prima annata prodotta: 2009.

Provenienza delle uve: Castelfranci (AV), Venticano (AV), Bonito (AV).

Altitudine dei vigneti: Castelfranci 550 m. slm, Venticano 300 m. slm, Bonito 400 m. slm.

Sistema di allevamento: controspalliera – guyot e cordone speronato, pergola avellinese.

Densità degli impianti: 2500 ceppi per ettaro per la pergola avellinese e 4500 ceppi per ettaro per il guyot e il codone speronato.

Resa per ettaro: 80 quintali ad ettaro.

Caratteristiche del suolo: argilloso-marnoso, franco argilloso, argilloso-limoso.

Epoca di vendemmia: ultima settimana di ottobre.

Vinificazione: in acciaio con rimontaggi quotidiani e macerazione delle bucce di circa una settimana.

Affinamento: dopo la svinatura il vino passa per il 50% in Barrique di rovere francese di secondo e terzo passaggio per circa 10 mesi mentre il rimanente 50% resta in acciaio a contatto con le fecce fini per lo stesso periodo.

Materiale delle vasche di fermentazione: acciaio Inox.

Temperatura di fermentazione: 25-27°C.

Epoca di imbottigliamento: prima settimana del mese di luglio dell’anno successivo alla vendemmia.



Note di degustazione Aglianico IRPINIA DOC
Colore: Rosso rubino con limpidi riflessi porpora.

Naso: Esplosivi profumi di cacao, tabacco e frutta fresca. Emergono il gelso, le prugne e note balsamiche leggermente mentolate.

Palato: Tannini ben maturi e privi di astringenza si fondono con una fresca struttura alcolica ed una solida sapidità.

Abbinamenti consigliati: Ideale per Barbecue e grigliate di carne di tutti i tipi.

Piatti da abbinare: Pasta al ragù di tonno; pasta fresca con funghi; tagliata; salsiccia al finocchietto cotta alla brace; anelletti al ragù di carne e ricotta fresca; involtini di melanzane.
A partire da €6,99 IVA inclusa

VINO FALANGHINA VILLA RAIANO 75CL 16 BT

Scheda Tecnica Falanghina Beneventano IGT

Tipologia: Vino bianco.

Denominazione: Campania Igt - Igp.

Vitigno: Falanghina 100%.

Prima annata prodotta: 1999.

Provenienza delle uve: Torrecuso (BN).

Altitudine dei vigneti: 300 - 450 m. slm.

Sistema di allevamento: controspalliera – guyot e pergola avellinese.

Densità degli impianti: 2500 - 4500 ceppi per ettaro.

Resa per ettaro: 80 quintali ad ettaro..

Caratteristiche del suolo: argilloso calcareo, franco sabbioso limoso.

Epoca di vendemmia: mediamente nell'ultima settimana di settembre.

Vinificazione: decantazione statica del mosto dopo pressatura soffice dei grappoli interi; inoculo con lieviti selezionati sul limpido, fermentazione ed affinamento in acciaio.

Materiale delle vasche di fermentazione: acciaio Inox.

Temperatura di fermentazione: 16°C.

Epoca di imbottigliamento: Seconda settimana del mese di febbraio successivo alla vendemmia.



Note di degustazione Falanghina Beneventano IGT
Colore: Bel giallo paglierino brillante.

Naso: Ampio ed esuberante l'impatto olfattivo. Profumi di agrumi, ananas, pesca bianca ben bilanciati tra di loro.

Palato: Fresco e appagante; riuscito equilibrio tra acidità, sapidità e volume, mai eccessivo. Finale pieno ed asciutto.

Abbinamenti consigliati: si abbina con i primi piatti della cucina mediterranea e della cucina vegetariana.

Piatti da abbinare: Spaghetti con le zucchine e menta; timballo di cappellini ai formaggi; minestra con patate; pasta con i broccoli; carciofi imbottiti; calamari arrostiti; ravioli con le sarde.
A partire da €7,30 IVA inclusa

VINO FIANO DI AVEL. VILLA RAIANO 75CL 17

Fiano di Avellino DOCG

Scheda Tecnica Fiano di Avellino DOCG
Tipologia: Vino bianco.

Denominazione: Fiano di Avellino Docg - Dop.

Vitigno: Fiano 100%.

Prima annata prodotta: 1996.

Provenienza delle uve: Candida (AV), Lapio (AV), San Michele di Serino (AV), Montefredane (AV).

Altitudine dei vigneti: 450 m. slm per i vigneti di Candida e Montefredane, 600 m. slm per i vigneti di Lapio e San Michele di Serino.

Sistema di allevamento: controspalliera – guyot.

Densità degli impianti: 4500 ceppi per ettaro.

Resa per ettaro: 80 quintali ad ettaro.

Caratteristiche del suolo: argilloso calcareo, marnoso argilloso, limoso sabbioso.

Epoca di vendemmia: prima settimana di ottobre.

Vinificazione: decantazione statica del mosto dopo pressatura soffice dei grappoli interi; inoculo con lieviti selezionati sul limpido, fermentazione ed affinamento in acciaio.

Materiale delle vasche di fermentazione: acciaio Inox.

Temperatura di fermentazione: 16°C.

Epoca di imbottigliamento: Seconda settimana del mese di febbraio successivo alla vendemmia.



Note di degustazione Fiano di Avellino DOCG
Colore: Giallo paglierino intarsiato da riflessi verdognoli.

Naso: Austero e gentile. Profumi di menta, salvia e pesca bianca; seguono sensazioni di cioccolato bianco e agrumi: una marcata componente minerale via via compare nel vino.

Palato: Il palato è fine, non troppo voluminoso ma pieno e appagante. Una bella acidità ne esalta la freschezza. Finale di grande sapidità con il ritorno di dense note floreali e mentolate.

Abbinamenti consigliati: ideale con fritture di pesce azzurro e semplici antipasti freschi.

Piatti da abbinare: Pesce al sale; minestra di pesce; pasta con ragù di tonno; frittata di acciughe; moscardini affogati; spaghetti con sugo di triglie
A partire da €9,55 IVA inclusa

VINO GRECO DI TUFO VILLA RAIANO 75CL 17

Greco di Tufo DOCG

Scheda Greco di Tufo DOCG
Tipologia: vino bianco.

Denominazione: Greco di Tufo Docg - Dop.

Vitigno: Greco 100%.

Prima annata prodotta: 1996.

Provenienza delle uve: Montefusco (AV), Tufo (AV), Santa Paolina (AV), Petruro (AV).

Altitudine dei vigneti: 500 m. slm. per i vigneti di Tufo e Santa Paolina, 400 m. slm per i vigneti di Montefusco e Petruro.

Sistema di allevamento: controspalliera – guyot.

Densità degli impianti: 4500 ceppi per ettaro.

Resa per ettaro: 80 quintali ad ettaro.

Caratteristiche del suolo: argilloso calcareo, sciolto, con buona dotazione di scheletro.

Epoca di vendemmia: prima settimana di ottobre.

Vinificazione: decantazione statica del mosto dopo pressatura soffice dei grappoli interi;
inoculo con lieviti selezionati sul limpido, fermentazione ed affinamento in acciaio.

Materiale delle vasche di fermentazione: acciaio Inox.

Temperatura di fermentazione: 16°C.

Epoca di imbottigliamento: seconda settimana del mese di febbraio successivo alla vendemmia.



Note di degustazione Greco di Tufo DOCG
Colore: Giallo paglierino intenso e compatto.

Naso: Tipico dei vini d’altezza, di mela verde, gelsomino, cedro e miele selvatico. Sullo sfondo note minerali e mentolate ben integrate. Il vino in gioventù presenta profumi primari che dopo 5/10 anni si evolvono in affascinanti sbuffi di idrocarburi.

Palato: Bocca piena e fresca. Il finale è lungo e persistente con sapidità molto evidente.

Abbinamenti consigliati: Ideale per risotti in generale e carni bianche. Benissimo per pesci o carni affumicate. Dopo qualche anno di affinamento anche su formaggi erborinati.

Piatti da abbinare: minestra di lenticchie e gamberoni; rombo al forno con patate; zuppa di pesce, risotto ai carciofi; tonno scottato; polpo fritto ; baccalà alla pertecaregna.
A partire da €9,45 IVA inclusa